Gli elementi indispensabili di una buona strategia digitale

strategia-digitale

Essere presenti sul web non basta. Oramai l’abbiamo imparato. C’è bisogno di farsi vedere, mettere in mostra i propri valori, relazionarci con i nostri potenziali clienti, inviare comunicazioni efficaci senza risultare troppo autoreferenziali.

Quello che spesso manca, e ce ne rendiamo conto quando il nostro gruppo di lavoro entra a far parte di un nuovo progetto, è la consapevolezza di quello che viene prima di tutte le attività promozionali che possiamo mettere in campo sul web. Si  tratta di un grosso lavoro preliminare, dove ci si interroga, si progetta, si definiscono gli obiettivi.

Dove vogliamo arrivare tra un anno? Quale fetta di pubblico vogliamo intercettare? Siamo sicuri di conoscere quali sono i loro bisogni? Quali canali usiamo per farlo e in che modo? Che tipologie di campagne attiveremo per raggiungere gli obiettivi prefissati?

Prima di scendere in campo abbiamo bisogno di un piano, di una strategia digitale studiata e accurata.

Ecco quali sono, secondo noi, gli elementi indispensabili che devono essere presi in considerazione per poter partire come si deve e non rischiare di fare un buco nell’acqua.

Analisi del mercato

Questa prima fase prevede uno studio molto approfondito del mondo che ruota intorno al nostro business. In particolare è importante concentrarsi su:

  • domanda: cosa vogliono i nostri clienti da noi?
  • concorrenza: come si muovono i nostri competitor e come sono posizionati rispetto a noi?
  • trend: in che direzione sta andando il settore?

Definizione degli obiettivi

Una volta compreso nel dettaglio il contesto in cui ci stiamo muovendo, bisogna capire come il nostro business dovrà emergere rispetto agli altri, aver ben in mente chi è il pubblico che vogliamo colpire e quali sono i risultati che vogliamo ottenere, ad esempio un maggiore fatturato, una reputazione migliore, un dialogo felice con le persone con cui ci relazioniamo.

Insomma, bisogna lavorare su:

  • posizionamento: chi è la nostra azienda e quali valori mette in campo
  • target: identificazione del cliente ideale, con i suoi desideri e necessità
  • obiettivi: cosa si vuole ottenere in concreto in un arco di tempo definito

Pianificazione delle attività

Ora che abbiamo chiaro cosa vogliamo ottenere e a chi intendiamo rivolgerci, dobbiamo definire il “come”, le azioni da attuare per arrivare alla tanto ambita meta.

In base al settore, al pubblico e alla concorrenza, quali sono le attività di marketing da pianificare per ottenere il massimo?

Questa è la fase dove si decidono i fornitori da coinvolgere, i budget e soprattutto gli strumenti che faranno parte della nostra strategia. E qui c’è davvero un mondo:

  • campagne Google AdWords;
  • campagne Facebook Ads;
  • posizionamento naturale;
  • realizzazione di video;
  • newsletter;
  • creazione di app;
  • social media marketing;
  • real time marketing;

E così via.

Si parte!

Ora che è tutto pronto possiamo partire davvero con le attività e mettere in campo tutte le nostre energie per raggiungere quello che abbiamo progettato. Un elemento da tener ben presente durante tutta l’attuazione di una strategia digitale è la misurazione dei risultati, ovvero monitorare con una certa costanza se le azioni definite hanno esito positivo e, in caso contrario, “correggere il tiro” per migliorare le performance.

Per concludere

Solo con una strategia digitale ben pianificata riusciremo a capire se, per il tipo di progetto in questione, è meglio mettere in piedi una campagna Google AdWords o Facebook Ads, quante risorse destinare l’una o all’altra, quali altre attività affiancare e in che tempi.

E tu? Sei sicuro che la tua azienda abbia una strategia digitale che funziona?