Strategie di marketing: coinvolgimento e fidelizzazione

Le regole di marketing non sono più quelle di una volta. È cambiato tutto: i canali, la pianificazione, gli strumenti, l’approccio delle aziende, i tempi. Soprattutto, è cambiato l’atteggiamento del cliente finale che, grazie ad internet, diventa parte attiva di un qualsiasi processo di marketing.

Insomma, detta in breve: stiamo assistendo ad una vera e propria rivoluzione delle strategie di marketing.

Perché questa premessa? Perché se è vero, com’è vero, che le regole del marketing sono diverse rispetto al passato, le aziende dovranno sempre più tener presente i bisogni dei loro clienti, mentre le agenzie di comunicazione strutturarsi in modo da sviluppare competenze multichannel. Ecco come.

Parola magica: coinvolgimento

Le persone, oggi, hanno molte più opportunità di informarsi su un determinato argomento e di poter dire la loro su una notizia, su un prodotto o servizio. In questo senso, i social hanno amplificato di molto quest’aspetto: un consumatore può lamentarsi del servizio clienti di un’azienda sulla sua pagina Facebook, lasciare una recensione su TripAdvisor, fare domande in tempo reale su WhatsApp.

Ecco perché le aziende devono attrezzarsi di conseguenza e lavorare in due direzioni: da un lato ascoltare i consumatori per conoscere le loro esigenze e migliorare i loro servizi, dall’altro creare contenuti di qualità declinati per ogni canale con l’obiettivo di coinvolgere e trasformare i lettori in clienti.

In questo senso si parla di strategia multichannel, e cioè di un insieme di attività volte a vendere un prodotto, sfruttando al massimo i canali che possono essere utilizzati in funzione delle risorse a disposizione:

  • sito web
  • blog aziendali
  • e-commerce
  • ebook
  • video
  • newsletter
  • canali social
  • eventi
  • brochure
  • cataloghi
  • interviste

Ricapitolando, un’azienda deve riuscire, attraverso il giusto mix di azioni, a:

  • facilitare i suoi potenziali clienti a trovare le informazioni di cui hanno bisogno;
  • mettere in evidenza le sue competenze ponendo il cliente al centro di tutta la comunicazione;
  • creare contenuti che coinvolgono ed emozionano;
  • lavorare ascoltando le esigenze dei consumatori.

Agenzie di comunicazione = creatori di contenuti

Date tutte queste considerazioni, è chiaro che le agenzie di marketing e comunicazione non possono più limitarsi a lavorare a livello “macro”, ma devono scendere nel dettaglio e contribuire a generare il valore dei loro clienti.

Seth Godin ha detto: “il content marketing è tutto il marketing che è rimasto”, ed è proprio così. Se vogliamo che i clienti siano entusiasti, che siano fidelizzati e si sentano ascoltati, le aziende di marketing devono lavorare per far sì che vengano creati contenuti che aiutino a coinvolgere, educare e vendere il brand. Come? Con:

Le agenzie sono chiamate in causa dalle aziende per aiutarle a creare contenitori di storie che hanno l’obiettivo di catturare l’attenzione delle persone, far sì che si riconoscano nei valori di quel marchio e che lo possano scegliere in modo consapevole.

Tutto chiaro? Se hai un’azienda e vuoi attuare una strategia di marketing che punta ai contenuti per crescere online e migliorare le tue vendite, contattaci. Siamo qui per te.